Racconti delle esperienze di corsa dei nostri atleti

“E quannoer Tevere che annavalento,lento..” e’ cosi che lo vedo mentre percorro il Lungotevere .

Sono partito da Ponte Milvio, ignaro delle condizioni atmosferiche.

Il cielo è grigio , non mi preoccupa più di tanto, ma sento rumori di temporale e verso Monte Mario da grigio diventa nero.

Ho imboccato la ciclabile che da Ponte Milvio mi porta al Lungotevere della Vittoria, pochi runner , due avanti a me, hanno lo stesso mio passo, non riesco ad avvicinarli.

Salgo sul Lungotevere e sono solo, i nastri che delimitano la mia corsia di marcia , le transenne e le pattuglie di VV.UU a presidiare gli incroci.

Silenzio innaturale per Roma, alle 8 e 30 di mattina.

Continuo la mia corsa, ponte dopo ponte , qualche goccia vicino al “Palazzaccio” e poi temporale , pioggia su pioggia,sono già tutto fradicio, scarpe comprese, quando decido di girare a Ponte Sisto ed andarmi a riparare sotto il portico vicino a Via Giulia. Dovrebbe passare a minuti la testa della Maratona di Roma edizione XXIII.

Leggi tutto: IN TESTA

Mi sto avviando verso l’edicola ed incontro Roberta, la signora che vedo spesso correre da sola e qualche volta con Fabio.
Le propongo di venire a correre con noi e leggo nel suo sguardo un misto di resistenza e di perplessità.
Arriva Alessandro. Si parte . Faremo un po’di km dentro Casal Monastero e poi ci ricongiungeremo con il gruppo delle ore 7,30.
Le previsioni indicavano piogge moderate e fortunatamente si riveleranno sbagliate.
Alessandro, con i suoi problemi di respirazione, per tutta la settimana non ha sostenuto alcun allenamento ed io
con la ferita ancora aperta di domenica scorsa, di comune accordo decidiamo di trasformare i 3x7000 mt in 7*3000 mt sempre con 1km di recupero.
Non cominciamo male, siamo già allineati con il ritmo stabilito di 5’25”-5’30”/km
Ripassiamo per l’edicola dopo alcuni km e ci ricongiungiamo con il gruppetto dei cinque:
Gianni,Francesco,Fabio,Guenda e Serena, già pronto a partire

Leggi tutto: LE CAMPANE DI S.BASILIO

Siamo soli, io ed Alessandro.

L’obiettivo è di 24-25 km.

Quindi , i primi 3 km a Casal Monastero e poi i 21 km tradizionali con il ritorno da Via della Cesarina.

C’è qualcuno che si é svegliato prima di noi: Vito e Paolo.

Entrambi impegnati sotto i 5’/km ,Paolo con il suo medio di 16 km a 4’40/km e Vito con il suo programma per la StraMilano. Il gruppo della mezza di Ostia starà facendo colazione

Leggi tutto: IL VENTO DELLA CRISI

Di Domenico Angelucci ponti

L’invito a fare un lunghetto al centro di Roma non è stato raccolto.
Solo. Comunque vado solo.
Splendido sole prima di arrivare verso l’uscita Salaria, quando la nebbia è veramente fitta ma la visibilità è accettabile.
Mi dirigo verso il Paolo Rosi ed il numero di auto in circolazione mi ricorda che oggi c’è “Run for Autism”. Parcheggio un po’ distante da Via dei Campi Sportivi. Decido di partire direttamente da li e vado verso San Pietro.La nebbia persiste, il lungotevere è ancora silenzioso.

Leggi tutto: SOTTO AI PONTI

Logo Ciclismo

CALENDARIO EVENTI

testata sito

Sponsor gesscreative

conad logo

                                         

ANDATURA

Accesso Area riservata