Roma, 8 febbraio 2015


Fa più freddo di quanto pensassi. Il cielo è sereno , ma il sole ancora non si vede.
Ore 7.00. Siamo puntuali.
Paolo ed Alessandro si sincronizzano su di un ritmo lento ma difficile da tenere per me.
Si scivola, la strada è ghiacciata.
La conversazione ruota sull’opportunità di fare il Giro del Lago di Bracciano, due settimane prima della Maratona di Roma, ma non è troppo a ridosso?.
Io continuo a rimanere perplesso mentre gli altri sono convinti.
Passiamo per Torraccia ed è la prima volta che sento il profumo della mimosa in fiore.


Attraversiamo San Basilio ,costeggiamo la Parrocchia, il campo da calcio.
Di fronte un graffito gigantesco occupa la parete di un palazzo e lo trovo sempre stupefacente.
L’autore è ignoto, tutti lo possono vedere , ma nessun museo potrà mai ospitarlo.
Alessandro e Paolo mi precedono sempre ed al 10° km ,Paolo va via come una freccia.
Alessandro mi aspetta trotterellando ed all’inizio della ciclabile di Piazza Sempione, siamo fianco a fianco.
Le acque dell’Aniene non ospitano nessuno questa mattina e la mia attenzione è diretta verso le numerose baracche costruite sulle sponde del fiume .
Il sole si è alzato ,Villa Ada è vicina e lì ne approfittiamo per bere e mangiare qualcosa.
Decidiamo di salire su Monte Antenne, prima di ritornare indietro.
“Paolo sarà già sulla strada del ritorno” ci diciamo
Avverto l’energia della cioccolata , accelero il passo, ma dura poco.
Adesso servirebbero più gambe.
La ciclabile si popola. Alessandro ha qualcosa in più da spendere quando arriviamo a Montesacro.
Aumento il passo nella discesa verso Viale Kant ed entro nel Parco Petroselli.
Vedo Alessandro camminare sulla salita, penso di raggiungerlo, ma ormai il mio ritmo è equivalente ad una camminata veloce.
Non mi fermo più a bere .Alessandro si ferma ripetutamente ed ogni volta che riparte ha un passo molto più veloce del mio.
Ultimi 4 km di fatica a trasportare le gambe , perché le gambe non mi trasportano più.
Siamo arrivati, ed il mio Garmin che dice la verità: 3.08.40;31,17 km;6.03/km;2255 cal.
I numeri sono impietosi:

1. 5’44
2. 5’38
3. 5’32
4. 5’44
5. 5’30
6. 5’23
7. 5’26
8. 5’39
9. 5’56 (San Liborio)
10. 5’30
11. 5’43
12. 5’28
13. 5’45 (ingresso ciclabile)
14. 5’37
15. 5’32
16. 5’50 (attraversamento semaforico Villa Ada)
17. 6’02
18. 5’43
19. 6’12 (Monte Antenne)
20. 5’54
21. 6’18
22. 6’08
23. 6’03
24. 6’13
25. 6’26
26. 7’08
27. 6’45
28. 6’41
29. 7’08
30. 6’59
31. 7’01
32. 5’19 (170 mt)

I due lunghi successivi non sono stati assorbiti, ed anche Alessandro ha avuto qualche difficoltà.
E’ come se fossi partito già stanco.
Domenica, diminuiremo i km !
Alla prossima

Domenico

Logo Skyline Roma Verde Sfondo Trasp

Logo Centrtale del latte trasp 2

 

unicamillus logo payoff

Logo Ciclismo

CALENDARIO EVENTI

testata sito

Sponsor gesscreative

ANDATURA

Accesso Area riservata